AUTORIZZAZIONE IMPIANTI AUDIOVISIVI

GST Costruzioni: Costruzione e installazione impianti audiovisivi

Il Ministero del Lavoro ha risposto all’istanza di interpello avanzata dal Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro circa la questione del silenzio-assenso per la richiesta di autorizzazione e istallazione degli impianti audiovisivi e altri strumenti di controllo ex art. 4, co.1 della Legge n. 300/1970. Il punto in oggetto, più in particolare, era se il silenzio dell’amministrazione competente equivalesse, ai sensi della Legge n. 241/1990, a un assenso tacito e, quindi, a un accoglimento dell’istanza di installazione degli impianti suddetti.

Il Ministero ha precisato in via preliminare che il dettato normativo affida prioritariamente la possibilità di installare tali impianti agli accordi tra datore di lavoro e rappresentanza sindacale, subordinandone l’autorizzazione da parte dell’Ispettorato solo nei casi di mancato accordo.
Nel sottolineare la stretta connessione tra la verifica delle esigenze organizzative e produttive e il necessario rispetto delle disposizioni in materia di privacy, il Ministero ha chiarito che, in assenza di un espresso atto autorizzativo – negoziale (accordo sindacale) o amministrativo (autorizzazione ministeriale) – non è possibile installare e utilizzare impianti di controllo.
L’istituto del silenzio-assenso in questo caso non opera, come già chiarito in precedenza dallo stesso Ministero e dal consolidato orientamento giurisprudenziale.